Sarò
Il futuro è nel presente, il passato è nel futuro. (Thomas Job)

 

Sarò padre (per sempre)
Pochi giorni dopo il Torino Film Festival sono diventato padre di una splendida bambina che si chiama Lucìa. Concluso il film a marzo del 2014, mentre aspettavo comunicazioni dai festival e novità dalle società di distribuzione, è arrivata la più grande delle notizie.  Da dicembre del 2014 ad aprile del 2015 mi sono dedicato esclusivamente a lei e alla mamma Marìa Sanchez, rifugiandomi nell’isola di Tenerife, dove il 20 dicembre è arrivata Lucìa. È nato, così, un progetto artistico sulla paternità che presto vedrà la luce , affinché Lucìa possa essere orgogliosa di suo padre, almeno quanto io le sono grato per il suo arrivo.

Sarò al Sud
Nel mio futuro ci sarà sempre il mio passato, cioè, la parte di me che sono riuscito a custodire negli anni, nonostante le scelte sbagliate e le decisioni ritardate. Così ogni giorno dedico almeno qualche minuto a un secondo progetto cinematografico ambientato nel Sud Italia, dove ho un bisogno urgente di ritemprare il mio cuore per riprendermi ciò che non sono riuscito a difendere.

Sarò nel mondo
Mia figlia nascerà a Tenerife. Vivremo insieme a Porta Palazzo. Sarà una bambina dalla doppia nazionalità come lo sono i suoi coetanei del quartiere. I bambini di Porta Palazzo sono l’aspetto di Torino che più mi commuove in questo momento. Quand’è così, di solito, mi capita che per vivere profondamente quell’emozione finisco per trasformarla in un’opera creativa.

Avrò cura
Il pianeta e le sue bellezze. L’Italia e il suo patrimonio culturale. Gli uomini e le loro virtù. Nascerà un libro sullo storytelling e la valorizzazione del nostro paesaggioItalia da raccontare – seguendo questo filone sto incontrando molte persone meravigliose che mi porteranno a desiderare di raccontare le loro scelte.